Skip to content

Ofelée fa el to mestée

7 maggio 2009

Ovvero “pasticcere fai il tuo mestiere”. Il mestiere dell’opposizione è quello di controllare l’operato della maggioranza e di evidenziare le pecche nell’azione di governo. Se sei bravo nel sollevare obiezioni e nel proporre soluzioni alternative, può essere che al turno elettorale successivo tu venga premiato.

Si sta andando al voto di fiducia per il Ddl sicurezza, che la Lega considera come suo contributo più significativo al primo anno di vita di questo governo. L’impostazione del Ddl è stata oggetto di critiche che hanno portato alla revisione di alcuni punti. Andando a memoria, la prima questione sollevata fu quella dei medici costretti a denunciare i pazienti clandestini, sulla quale se non sbaglio, Alessandra Mussolini fu una delle prime a far sentire la sua voce critica. Poi è stata la volta dei “presidi-spia”, e c’è stato qualcuno che ha sollevato qualche dubbio riguardante la costituzionalità della norma e il suo andare contro la Carta dei diritti dei bambini e soprattutto ha convinto Maroni a eliminarla. Quel qualcuno è Fini, perché Franceschini era troppo occupato a tirare in ballo a sproposito le leggi razziali.

Per citare Moretti: “Continuiamo così. Facciamoci del male.”

Questo post vi viene offerto dal comitato promotore “Per Gianfranco Fini leader del centro-sinistra” e dall’associazione culturale “Aridatece Walterino nostro”

Annunci
4 commenti leave one →
  1. 14 maggio 2009 9:26 pm

    Il comitato sarà felice anche di questa uscita, immagino

    http://www.repubblica.it/2009/03/sezioni/politica/fini-parla/omosessuali/omosessuali.html

    sono spiazzato. Quasi quasi aderisco al comitato.

  2. 14 maggio 2009 11:45 pm

    Anch’io all’inizio ero spiazzato, ma lo tengo d’occhio da tempo e oramai non mi stupisco più. Credo che Fini sia un po’ come quei gay che per mille motivi hanno paura di uscire allo scoperto. Un giorno prenderà coraggio e farà coming out cantando “Bandiera Rossa”.

    Un giorno dedicherò un intero post (serio per quanto mi è possibile) su ciò che penso di Fini.

  3. 15 maggio 2009 8:24 am

    Ora gli resta un ultimo grande passo: chiarire il suo ruolo durante i fatti del G8 di Genova.

Trackbacks

  1. Il compagno Fini « …e comunque io l’avevo detto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: