Skip to content

Senza scampo

17 febbraio 2009

Vi risparmio il riassunto delle puntate precedenti.

Io: Buongiorno, sono R.  Chiamo per sapere a che punto è la mia pratica di risarcimento.

Operatrice: Mi sa dire il numero di pratica?

Io: Certo. E’ la 2008/XXXXXX

Operatrice: Si dunque vedo che la concessionaria ieri ci ha mandato copia del contratto di acquisto della nuova vettura. Però manca ancora copia della fattura di acquisto della vecchia auto.

Io: Perché non l’avete chiesta alla concessionaria assieme alla copia del contratto di acquisto? Perchè non l’avete chiesta a me sette mesi fa?

Operatrice: <momento di pausa> E poi trattandosi di un rimborso per danno totale, occorre un’attestato di cessato possesso della vettura incidentata.

Io: Prego?

Operatrice: Un’attestato di cessato possesso della vettura incidentata. Sa, è necessario per portare avanti la pratica.

Io: Quindi l’auto vecchia deve essere demolita?

Operatrice: Si.

Io: Ma tutti i documenti originali dell’auto ve li ho spediti un mese e mezzo fa! Chi è che deve demolire l’auto?

Operatrice: Noi.

Io: E se voi che vi siete presi l’incarico non la demolite, io come faccio a perderne il possesso?  

Operatrice: <momento di pausa>

Operatrice: <che si protrae> 

Seguono un paio di minuti in cui il sottoscritto di esibisce in una serie di improperi che lascio alla fervida immaginazione del lettore. Terminato lo sfogo vengo rassicurato sul fatto che un liquidatore mi contatterà al più presto (Certo. Come no.)

Essendo ormai arrivato all’esasperazione scarico dal sito dell’ANIA un modulo di reclamo (http://www.ania.it/reclami/schema_reclamo.doc). Lo compilo diligentemente e lo spedisco via fax all’assicurazione, con una lettera accompagnatoria nella quale faccio loro presente che siccome ritengo di aver ricevuto un servizio pessimo, farò togliere dal contratto per il finanziamento della nuova auto la loro vantaggiosa polizza quinquennale incendio-furto-kasko-grandine-eventi sociopolitici. Piuttosto spenderò di più ma mi rivolgerò ad altri. Questa scelta tradotta in cifre significa che il signori de La Piemontese Assicurazioni S.p.A., grazie alle loro lungaggini nel risarcire 18.500 euro, se ne sono giocati 5.000 che sarò lieto di versare a un loro concorrente.

Per la prima volta in sette mesi; tre ore dopo aver spedito il fax, un liquidatore si è degnato di telefonarmi.

P.S.: Nella lettera accompagnatoria al reclamo facevo loro presente che non avrei lesinato la cattiva pubblicità nei loro confronti. Eccoli serviti.

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: